L’olio evo ai piedi delle Dolomiti

Tra il 45° ed il 46° parallelo ci sono gli uliveti più a nord del mondo. Siamo tra Riva del Garda ed Arco di Trento, in quel panorama bucolico che è la sommità estrema del lago delle tre regioni. Il lago di Garda permette la coltivazione dell’ulivo sia sulla sponda lombarda, che su quella veneta, ma, anche se in misura inversamente proporzionale alla qualità, anche nella parte trentina.

di Fulvio Raimondi, sommelier dell’olio

Il microclima lacustre regala la possibilità agli ulivi di crescere malgrado le latitudini non siano propriamente congeniali. La produzione di olio evo, infatti, in questa zona rappresenta lo zero virgola rispetto al totale nazionale ma in fatto di qualità l’olio proveniente da questa zona del paese è di tutto rispetto.
In questo contesto si distingue l’Azienda agricola OlioCru, dove CRU sta per Centro Ricerche Ulivo.
Avere alle spalle una lunga storia fatta di passione e poter vedere nascere l’oliva seguendone il percorso dalla pianta alla bottiglia grazie al lavoro ed alla competenza del mio team è per me una soddisfazione unica, che cerco di trasmettere a chiunque voglia avvicinarsi a questo mondo.”
Queste sono le parole del visionario Mario Morandini che nel 2012 ha fondato l’azienda seguendo un’intuizione famigliare. La sua visione è stata sempre quella di creare qualità e sostenibilità. Il prodotto dell’ulivo viene sfruttato nella sua interezza trasformandolo in olio evo, in prodotti prebiotici dall’altissimo valore nutritivo fino alla creazione di fonte di energia combustibile. Insomma, dalla pianta all’oliva, in quest’azienda, è in tutto e per tutto, una risorsa.

 Il punto di partenza è stato il fatto che qui si produce un olio evo denocciolato. Ci sono diverse scuole di pensiero riguardo al togliere o meno il nocciolo. E non si può parlare nemmeno di una moda passeggera perché se andiamo a vedere, anche nell’antichità, i romani avevano studiato un modo per separare il nocciolo dalla polpa per il loro olio. L’olio denocciolato contiene un numero minore di perossidi e quindi una vita media più lunga, un numero minore di acidi grassi polinsaturi, un’acidità libera più bassa ma anche sensazioni organolettiche dell’amaro e del piccante inferiori.  Il nocciolo infatti contiene una serie di enzimi che, una volta portato in frangitura, innescano alcuni meccanismi che non favoriscono la tenuta dell’olio. Di contro, l’olio evo denocciolato produce una resa decisamente inferiore facendo lievitare il costo. La scelta dell’azienda OlioCru è stata appunto quella di creare una qualità duratura nel tempo. In alcuni dei suoi locali è possibile fare un vero e proprio percorso sensoriale per coloro che si avvicinano al mondo dell’olio. Domus Olivae è stato chiamato questo luogo in cui, dal punto di vista olfattivo e gustativo, è possibile emozionarsi facendosi trasportare dalle sensazioni. Insomma, un percorso di ricerca costante per creare sostenibilità e cultura, mantenendo alti gli standard di qualità. Tra gli oli di punta prodotti troviamo Origini fatto di quella cultivar casalinga che è la Casaliva. Di fruttato medio con sentori erbacei e di mandorla, regala quella freschezza che sa di benessere, dona quel consiglio che dipana ogni dubbio. Poi c’è Emozioni con la sua notevole intensità tipica della Coratina, adatta per spalle e caratteri forti. Sostiene e sprona in ogni suo assaggio. L’olio evo Biologico ed il Garda DOP Trentino sono invece due blend fatti da Casaliva, Frantoio e Leccino decisamente più delicati e sfumati ma in grado di soddisfare anche il resto dei palati. Una gamma di sapori in grado di far contento chiunque. L’olio evo e tutta la gamma di prodotti che ne scaturiscono fanno dell’Azienda Agricola OlioCru un gran bel esempio di economia circolare. Qui si capisce che perseguire gli obiettivi di qualità e sostenibilità è possibile. Qui si tocca con mano e si assaggia quanto si possa fare cultura dell’olio evo anche in una zona d’Italia più adatta ad altre coltivazioni. Qui ci si rende conto che la passione può superare certi limiti creando realtà innovative.

Non è da dimenticare, infatti, che l’Azienda Agricola OlioCru, tra i riconoscimenti ricevuti con l’olio Origini, può vantare il premio come miglior olio evo biologico italiano dal Gambero Rosso, il FLOS OLEI con 97/100 best 20 nel 2019, olio italiano 2019 tra i migliori 10 al mondo, il solo olio evo italiano tra i migliori 10; SLOW FOOD olio Slow Sol d’Oro Competition Bronze Medal ed EVOOLEUM miglior olio italiano del 2019.
Ai piedi delle Dolomiti, sulle colline moreniche di Arco di Tento e sui pendii del Monte Brione nasce, cresce, vive e produce l’uliveto che dona al mondo un succo, un nettare, un tesoro di olio evo che non solo sarebbe da assaggiare e conoscere nella sua completezza, ma si dovrebbe divulgare tra le prelibatezze e le eccellenze italiane.

Azienda Agricola OlioCru
Via Maso Belli 1/B
38066 Riva Del Garda(Trento)
Tel: +39.0464 715344
Mail: info@oliocru.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.